sicura-mente in crescita


Progetto  CO-FINANZIATO DA INAIL in collaborazione con spisal - cassa edile di padova - ance - FILLEA CGIL - FILCA CISL - FENEAL UIL

Descrizione e contesto del progetto

  • Il progetto prevede la formazione delle figure interne all'azienda - valevole anche come aggiornamento RSPP/dirigenti/preposti - che andranno ad implementare i sistemi di gestione della sicurezza, eventualmente integrati ai sistemi di gestione già esistenti;
  • fornire competenze per la redazione delle procedure del modello organizzativo interno, ottimizzando la  documentazione esistente, ed allo scopo di innescare un processo di miglioramento continuo;
  • fornire metodi e strumenti per intraprendere l’iter di asseverazione del sistema di gestione della sicurezza e salute sul lavoro, secondo la prassi di riferimento UNI PdR 2: 2013;
  • fornire la competenza per la tenuta sotto controllo nel tempo del modello organizzativo, attraverso tecniche di audit interno e di controllo operativo.
  • Portare l’impresa all’asseverazione.

SEDE si svolgimento: Padova per la parte formativa e presso le imprese e i cantieri per la personalizzazione dell’intervento.

CALENDARIO delle docenze presso Scuola Edile CPT:

  • 29 settembre (5 ore) dalle 14:30 alle 19:30
  • 6 ottobre (5 ore) dalle 14:30 alle 19:30
  • 13 ottobre (6 ore) dalle 13:30 alle 19:30                                 
  • 20 ottobre (8 ore) dalle 09:00 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 18:00
  • 24-27 ottobre (8 ore) dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle ore 14:00 alle 18:00 
  • 6 novembre (8 ore) dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle ore 14:00 alle 18:00 

 


1. formazione in aula

Il Progetto prevede un Il corso è rivolto ai REFERENTI INTERNI (figure appositamente individuate da ogni azienda) per un totale di 48 ore suddivise in 7 moduli formativi: 2 da 5 ore 1 da 6 ore e 3 da 8 ore.

 

Il corso sarà suddiviso in una parte teorica composta da 4 moduli distribuiti nelle prime 24 ore, ed in una parte pratica e operativa, comprendente esercitazioni, di altri 3 moduli, per altre 24 ore, per un totale di 48 ore.

Lo scopo principale è quello di preparare le figure aziendali prescelte, a dei veri e propri gestori e responsabili di sistema, non solo allo scopo di raggiungere l’asseverazione, ma anche per mettere in grado le aziende di poter mantenere nel tempo la stessa asseverazione.

Nel caso che alcuni dei referenti interni coincidano con il ruolo di RSPP, si fa presente che il corso per intero (48 ore) sarà valido come qualifica di RSPP qualora sia direttamente il Datore di Lavoro che si assume l’incarico. In ogni caso il corso sarà valido per i crediti indicati nella seguente tabella:

2. formazione in azienda

Seguirà una giornata e mezza effettuata da un Tecnico Scuola Edile CPT presso la sede (ed eventualmente nel cantiere “tipo” maggiormente rappresentativo) di ogni impresa partecipante, allo scopo di entrare nello specifico aziendale. Questa fase è considerata la parte di formazione personalizzata, nel corso della quale in base alle modalità esecutive dell’azienda ed all'organizzazione esistente, verranno messi a punto gli strumenti ed i metodi visti in aula nella parte teorica. Inoltre in questa fase il Tecnico svolgerà attività di “coaching”, con l’obiettivo di offrire all'impresa strumenti che gli permettano di elaborare e rafforzare la propria efficacia e la propria prestazione.

3. asseverazione

 

Ultima fase sarà la giornata e mezza effettuata sempre presso sede e cantiere di ogni impresa partecipante da parte del Tecnico asseveratore, per portare al conseguimento della asseverazione del modello organizzativo proprio di ogni impresa. Il Tecnico eseguirà le verifiche in azienda secondo la prassi di riferimento UNI PdR 2: 2013.



opportunità e benefici per le aziende

Con la partecipazione al progetto l’impresa si avvantaggia di:

  • Più sicurezza nei luoghi di lavoro riducendo il rapporto costi / benefici degli interventi di prevenzione e aumentando l’efficienza e la qualità delle prestazioni dell’azienda.
  • Conseguimento del certificato di Asseverazione.
  • Formazione della “Figura interna” – il corso per intero (48 ore) sarà VALIDO anche come aggiornamento RSPP.  Inoltre ai primi moduli teorici potranno partecipare anche gli RSPP, non necessariamente con l’incarico di referente interno (quindi con validità 24 ore).
  • Efficacia esimente (d.lgs. 231/01)
  • Riduzione premio Inail attraverso OT24
  • Allineamento al nuovo Codice Appalti con vantaggi in caso di partecipazione a gare d’appalto dove sia richiesta l’asseverazione



cOMUNICATO STAMPA

DEL 26.05.2017 

 PROTOCOLLO D’INTESA TRA SCUOLA EDILE CPT – PADOVA ed INAIL REGIONALE

per il progetto “SICURA-MENTE IN CRESCITA”

Lunedì 29 maggio 2017 alle ore 13 presso la sede della Scuola Edile CPT di Padova, in via Basilicata 10 – 35127 Padova (Z.I.Camin), viene presentato e sottoscritto il protocollo d’intesa del progetto “Sicura-Mente in Crescita” tra Scuola Edile CPT di Padova ed INAIL Regionale.

Il progetto è stato ideato dalla Scuola Edile CPT - Centro per la formazione e la sicurezza edile di Padova e Organismo Bilaterale di formazione per l’edilizia ed il restauro, ed è rivolto al settore dell’edilizia con lo scopo principale di “accompagnare” le imprese aderenti all’Asseverazione del sistema di gestione della Sicurezza, con il coinvolgimento di INAIL Provinciale e degli Spisal del territorio, e di “portare” una nuova concezione della gestione e organizzazione della «sicurezza» al fine di migliorare veramente le condizioni di salute e sicurezza nei cantieri edili.

È chiaro che per raggiungere questi obiettivi occorre “FAR CRESCERE” all’interno di ogni impresa, che aderirà a questo percorso volontario, delle figure professionali competenti in materia ed in grado di mantenere nel tempo e di “difendere” i livelli di sicurezza via via raggiunti.

Occorrerà quindi, attraverso un percorso formativo previsto di 48 ore (nell’arco di tre mesi) che si terrà presso la Scuola Edile di Padova, creare queste nuove figure, addestrarle all’implementazione di un modello organizzativo di gestione della sicurezza aziendale anche attraverso attività di “coaching” in azienda, da parte dei tecnici del CPT, e di portarle al compimento del percorso fino all’ASSEVERAZIONE, da parte di un organismo terzo di tipo bilaterale, previsto dall’attuale normativa sulla sicurezza sul lavoro.

Il progetto, oltre a voler modificare l’approccio alla gestione e organizzazione aziendale ottenendo l’implementazione di un sistema di gestione della sicurezza nelle imprese, si prefigge anche i seguenti obiettivi:

  • Portare ad una conseguente riduzione dell’indice di frequenza e gravità degli infortuni.
  • Divulgare la conoscenza dei contenuti della prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013 (realizzata dal consiglio nazionale dei CPT CNCPT e dall’ente di normazione UNI), che mira all’applicazione corretta ed efficace di modelli di organizzazione e gestione della sicurezza in edilizia.
  • Raggiungere il punteggio previsto per l’ottenimento della riduzione del tasso di premio assicurativo INAIL attraverso il modello OT24.
  • Possibilità di avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa (D. Lgs. N. 231 2001) per i reati della sicurezza sul lavoro.
  • Fornire un possibile requisito per partecipare ai bandi di gara per l’aggiudicazione di appalti pubblici.

 

Naturalmente il percorso previsto dal progetto non sarà facile e richiederà un adeguato impegno da parte delle imprese edili aderenti: il progetto è stato tarato su un numero partecipativo di 15 massimo 20 imprese edili del territorio. L’adesione da parte delle imprese è su base volontaria. Tutte le imprese interessate saranno le benvenute, naturalmente con il criterio di accoglienza cronologica in ordine di iscrizione fino alla saturazione dei posti. Per le imprese aderenti non ci saranno costi, se non quelli indiretti del personale che dedicherà il tempo necessario.

I costi del progetto saranno comunque coperti al 50% dalla Scuola Edile CPT di Padova e l’altro 50% da INAIL Regionale. Il progetto sarà inoltre “monitorato” in corso d’opera e nella fase finale dall’INAIL Provinciale di Padova/Rovigo e da una Commissione Tecnica costituita sempre da membri di INAIL e dello SPISAL del territorio.

Per i non addetti ai lavori spieghiamo che quando si parla di Asseverazione, da parte di un organismo terzo di tipo bilaterale, si intende quanto previsto dall’art. 51 c. 3-bis del D.Lgs n. 81/2008 (Testo Unico sulla sicurezza) e cioè che:

“Gli organismi paritetici svolgono o promuovono attività di formazione, anche attraverso l’impiego dei fondi interprofessionali …., nonché, su richiesta delle imprese, rilasciano una attestazione dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto al sistema delle imprese, tra cui l’asseverazione dell’adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza di cui all’articolo 30 (dello stesso decreto), della quale gli organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività.

Pertanto il percorso di Asseverazione consiste in un processo di audit da parte dei Tecnici asseveratori competenti dei CPT del territorio, che eseguiranno le verifiche in azienda secondo la prassi di riferimento UNI PdR 2:2013.

Oggetto della verifica sarà il modello organizzativo della sicurezza messo in atto dall‘impresa che ha richiesto l’Asseverazione. Il superamento con esito positivo del processo di audit produrrà una documentazione che sarà messa al vaglio di una commissione tecnica del CPT territoriale. La quale trasmetterà tale documentazione alla Commissione Nazionale del CNCPT, che effettuate tutte le verifiche di rispondenza alla prassi di riferimento e di completezza documentale, emetterà il certificato. Il certificato ha una validità triennale e sono previste verifiche periodiche annuali di mantenimento.

Ricordiamo infine che Il CPT (Comitato Paritetico Territoriale di Padova), costituito nel 1987, in conformità agli accordi contrattuali tra gli imprenditori edili aderenti all’ANCE e le organizzazioni sindacali dei lavoratori dell’edilizia – Feneal UIL, Fillea CGL, Filca CISL, con finalità dirette ad assicurare il miglioramento delle condizioni di sicurezza nell’ambiente di lavoro, ha un’esperienza trentennale nelle attività di:

      Visite nei cantieri di tutta la provincia allo scopo di verificare le corrette condizioni di sicurezza e di dare un supporto alle imprese.

      Formazione rivolta ai lavoratori in collaborazione con la Scuola Edile di Padova ma anche direttamente in cantiere: conferenze di cantiere effettuate come iniziative di diffusione della cultura antinfortunistica attraverso incontri e discussioni/dibattiti in cantiere con i lavoratori.

      Sportello informativo per le imprese e i lavoratori: consulenza diretta alle imprese ed ai lavoratori in modo gratuito.

      Diffusione di materiale d‘informazione antinfortunistica.

      Pubblicazioni rivolte ai lavoratori ed alle imprese (opuscoli, linee guida, liste per l’autocontrollo in cantiere).

      Collaborazioni con gli altri enti del territorio (organismi di vigilanza, associazioni di categoria) per la diffusione della cultura della sicurezza (es.: linee guida e modelli di documenti tecnici come il POS e il Pimus pubblicati su riviste specializzate).

 

 

 

Il Direttore della Scuola Edile CPT

Dott. Giampaolo Lupato

 

Il Consulente di progettazione

scuola edile CPT – area sicurezza e salute

Ing. Paolo Balladore

 

la Segreteria della scuola edile CPT

area sicurezza e salute

 

Renato Squizzato